Soddisfazione dei crediti e risoluzione nel concordato preventivo: profili di "interferenza" tra diritto concorsuale e disciplina codicistica
Pubblicato il 06/06/12 00:00 [Articolo 1349]


Nell'enucleare gli elementi contenutistici del piano di concordato, l'art.
160 ne individua alcuni che rivestono carattere eventuale (l'attribuzione delle
attività a un assuntore, la suddivisione dei creditori in classi - di là dalle
ipotesi, che taluno configura, di classi obbligatorie nel caso di falcidia
dell'Erario e dei creditori ipotecari - e la previsione di trattamenti
differenziati fra classi) e altri che devono invece ritenersi essenziali: la
ristrutturazione dei debiti e la soddisfazione dei crediti.


Segue nell'allegato.


















Scritti dell'Autore