Sovraindebitamento: la prosecuzione del mutuo ipotecario dichiarato risolto dalla banca. Profili sistematici e criticità nella costruzione del piano del consumatore o dell'accordo.
Pubblicato il 21/12/21 08:17 [Doc.1835]
Astorre Mancini, Avvocato del Foro di Rimini, Cultore della materia presso la Cattedra di Diritto Fallimentare all'Università degli Studi di Milano - Bicocca

Tribunale di Bari 27 ottobre 2021[1]. Est. Angarano. Sovraindebitamento - Piano del consumatore - Mutuo ipotecario sull'abitazione principale - Pregressa decadenza dal beneficio del termine - Prosecuzione del rapporto ex art. 8 comma 1-ter l. 3/2012 - Ammissibilità E' ammissibile la proposta di piano del consumatore il quale preveda la prosecuzione del mutuo ipotecario sull'abitazione principale del debitore, ancorché alla data di deposito della domanda il mutuo risulti già risolto dalla banca. (Astorre Mancini) (riproduzione riservata) Sommario: 1. Il caso deciso dal Tribunale di Bari. 2. La prosecuzione del mutuo ipotecario nel piano del consumatore: una vecchia questione. 3. Il carattere innovativo della decisione in commento: a) La scadenza dei debiti nelle procedure di sovraindebitamento (applicabilità dell'art. 55 comma 2 l. fall.); b) La reviviscenza del contratto di mutuo risolto; c) L'autorizzazione al pagamento dello scaduto. 4. La deroga al principio dell'ordine delle cause legittime di prelazione. 5. Il mutuo ipotecario in prosecuzione: dentro o fuori del piano? 6. (segue) L'applicazione analogica delle norme sui crediti impignorabili: una possibil ...continua